L’incendio del Castello

L’esercito veronese marcia contro Padova, guidato da Cangrande della Scala, e si lascia alle spalle un territorio devastato, tra macerie e distruzione: il popolo è stremato, l’esercito stanco, e la vittoria sembra sempre più lontana. Nulla sembra fermare l’avanzata nemica, e i pochi avamposti rimasti a difesa del territorio patavino stanno cedendo uno dopo l’altro.

Per non perdere la propria signoria, Iacopo da Carrara, signore di Padova, deve prendere una terribile decisione: per non lasciare ai nemici alcuna possibilità di rifornimento, dà l’ordine di bruciare le fortezze ritenute indifendibili.

Leggi tutto “L’incendio del Castello”

L’assedio si dispiega

Scende la sera nel territorio padovano, devastato dalla nuova guerra contro Verona. Il popolo, stremato dalle fatiche della giornata, può finalmente riposare.

Ma a Peraga nessuno dorme. Le campane suonano, l’allarme del fuoco è stato lanciato. La gente si riversa per le strade, ancora stordita dal sonno e spaventata dall’improvviso frastuono. Jacopo da Carrara ha emesso la sua sentenza: far soccombere la sua signora o dare in pasto alle fiamme le fortezze considerate indifendibili, le quali avrebbero indebolito l’azione difensiva dell’esercito patavino.

Leggi tutto “L’assedio si dispiega”

L’assalto alla fortezza

E’ la notte del 4 ottobre 1319 e tutto tace. Dormono i villaggi della campagna padovana, dormono i contadini provati dal lavoro nei campi, dorme il bestiame nelle stalle, le luci sono spente, gli impasti riposano per diventare pane l’indomani e tutto tace.

Il popolo stravolto dalla ferocia delle milizie di Cangrande Della Scala si lascia cullare dalle tenebre della notte.

Improvvisamente un fischio sordo e meschino si fa strada nel silenzio: una breccia di fuoco squarcia il massiccio portone d’entrata al castello, una pioggia di frecce, di colpi di spada, di lance svegliano Peraga di soprassalto.

Leggi tutto “L’assalto alla fortezza”