VIII Disfida delle contrà

VIII Disfida delle contrà
VIII Disfida delle contrà

Ripercorrendo i meandri della storia si può scoprire l’antico fascino del nostro paese.

Il nome Peraga compare per la prima volta in documenti ufficiali nel 1025, ma la sua origine è molto più antica. In epoca romana la pieve di Santa Maria era un crocevia fondamentale tra la via Cornara e la Via del Mare. La chiesa dedicata a Sant’Anastasio ebbe inizialmente un’importanza minore della curazia di Santa Maria. Poi venne il medioevo, epoca in cui venne deviato il corso del Tergola, che originariamente passava a nord del paese, per farlo fluire nel letto attuale. Tale opera fu realizzata non solo per fornire acqua per l’irrigazione, ma soprattutto per potenziare le difese del castello, aumentare il flusso d’acqua presso il mulino e collegare la residenza fortificata con Venezia.

La leggenda delle gallerie segrete che partono dal Castello sarebbe dunque una reminiscenza popolare dei lavori di bonifica nella zona di Bagnoli (Balneoli), dove gli antichi bagni dei soldati romani si erano col tempo trasformati in zone paludose.

Il sito fortificato si sviluppò dunque in un momento successivo, mentre l’originaria centralità di Peraga era situata più a nord.

Una storia di strade e di fiumi, insomma. Ed è ispirandoci al passato che sono state riportate in luce le antiche contrade del nostro territorio che a PeragaMedievale tornano a far divertire attraverso la Disfida delle Contrà.

Non perdete dunque gli appuntamenti della disfida, che sapranno allietare il palato con la cena delle contrade di venerdì 5 giugno ore 20, che sapranno farvi emozionare alle 21 con il giuramento e sorteggio di partenza, che vi faranno sperare nella vittoria durante la disputa della disfida di sabato 6 giugno ore 17 e soprattutto gioire, se la fortuna non vi ha voltato le spalle, nel tripudio di colori della sfilata notturna dei vinti e dei vincitori. Vi aspettiamo!

I commenti sono disattivati.