-Giuramento delle Contrà-

Venerdì 2 giugno ore 21.00

Una magnificente tenzone ad honorem dello nostro Bonaventura Baduario Da Peraga!

A emettere solenne giuramento di fedeltà ai valori dell’etica e della fede le quattro contrade: l’antica Santa Maria, la potente Peraga, la fortificata Tre Spigoli, e l’agreste Bagnoli, che sfileranno dinnanzi alla popolazione riunita nella cena delle contrà e consegneranno ai Giudici il Palio rimettendolo in gioco.
Saranno chiamati al sorteggio i capitani delle contrà sotto l’occhio dei notari e del maestro Capitano della disfida.

L’indomani, al calar del Sole, davanti a nobili, dame et cavalieri con gli illustrissimi notari, scenderanno in lizza per l’ambito premio: l’effige dello nostro Bonaventura inserita nello stendardo della contrà vincitrice che aprirà il Corteo Storico nel dì di festa.

Giuramento delle Contrà

-“Dono della vita, prologo di una morte” Spettacolo di fuoco-

Venerdì 2 giugno ore 22.00 – Domenica 4 giugno ore 22.00

…una rivisitazione della storia mitica di Asclepio e il suo sangue portatore di vita e morte.

Tra luce e oscurità, un incalzante susseguirsi di emozioni ci porterà a scoprire che ogni cosa ha il suo tempo, un tempo per ogni faccenda sotto il cielo. Un grande bagliore illuminerà la notte di PeragaMedievale. Il fuoco dei Giullari Focolieri di Petracha ci accompagneranno nella storia come ciceroni inediti. A ritroso, torneremo al tempo dei miti e delle leggende. Ci accompagnerà la favolosa storia di Asclepio semidio in grado di guarire ogni tipo di ferita ed ogni tipo di malattia sino a far risorgere i morti con il potere insito nel suo sangue.

Lasciati coinvolgere dallo stupore… e sarà il fuoco a narrare queste gesta, sarà la luce a scoprire la verità, sarà la notte a riflettere sulla difficile quiete dell’uomo! Saranno i Focolieri di Petracha a dare un volto a questa storia.

Spettacolo di fuoco

-Premiazione del Palio-

Sabato 3 giugno ore 22.30

Alla presenza delle nobili casate che avviene la consegna del palio. Acclamazione gioiosa per la contrada più brava e la derisione per la più scarsa vengono inscenate con ammirazione per l’una e scherno per l’altra in un corteo che nella sua solennità racchiude sforzi, fatiche, impegno, ma anche tanto divertimento.

Sfilata dei vinti

-“…e furon giuochi de foco et bagordi”- Spettacolo equestre

Sabato 3 giugno ore 23.00

Al calar del sole il ritmo dei tamburi si fa più intenso.

Al sorgere della luna le genti si riversano alla Corte dei Da Peraga. Sono i giochi di fuoco a far capolino. Ardenti cavalieri, con possenti destrieri giungono da lontano e sfidano la natura con magie di luce, foco e magnificente abilità. Sarà il fuoco a illuminare i volti degli astanti, sarà il fuoco a scaldare gli animi, sarà il fuoco a far brillar di tutti gli occhi come bambini.

-Corteo storico-

Domenica 4 giugno ore 17.00

Rullate di tamburi e svolazzar di bandiere, squilli di tromba a far festa al Cardinale Bonaventura Baduario.
L’insigne ospite è giunto finalmente a Peraga e tutti prendono parte al festoso corteo.
Un giorno di Festa per queste terre, le signorie da Vigonza e da Fontaniva, le famiglie Badoer, Dalesmanini, e Frigimelica sono presenti.
Anche le contrade dai colori sgargianti se pur sfidanti si uniscono come colori nella bottega d’artista a rendere omaggio al Cardinale. L’incontro di nobildonne e valorosi cavalieri, popolani e ciarlatani a popolare festanti la corte che s’accenderà come il fuoco dai tizzoni ardenti in spettacolari avvenimenti.

Corteo storico

-Anno Domini 1319 Incendio del vigontino-

Domenica 4 giugno ore 23.00

il dì di festa giunge al compimento, quando dalla campagna circostante giunge come il bagliore di un lampo la freccia infuocata che diede inizio al triste epilogo… come una spessa coltre di nebbia che vela tutte le cose…rimane solo il ricordo di un lontano passato che tornerà a ridare la vita al piccolo borgo PeragaMedievale.

Anno Domini 1319