Premiazione “La Sagra più bella del 2012”

Premiazione “La Sagra più bella del 2012”
Premiazione “La Sagra più bella del 2012”

È la tredicesima “Festa di Bonaventura da Peraga” di Vigonza la sagra più votata nella sesta edizione del tradizionale concorso realizzato dalla Provincia di Padova insieme all’emittente Telenuovo. I vincitori sono stati premiati questa mattina dall’assessore provinciale alla Cultura e Identità veneta Leandro Comacchio, e dal giornalista di Telenuovo Andrea Moretto.  Erano presenti anche il consigliere provinciale Pietro Giovannoni, il sindaco e l’assessore alla Cultura del Comune di Vigonza Nunzio Tacchetto e Alberto Rizzo. Hanno ricevuto la targa il presidente dell’associazione “Il Mosaico” Loris Bizzotto, la vice presidente Silvia Levorato, il segretario Andrea Maggiolo e il presidente dell’associazione “Gens Euganea” (partner dell’evento) Gabriele Sanguin.

Foto di gruppo Sagra più bella 2012

Il premio è stato assegnato alla manifestazione che si è svolta in giugno al Castello dei Da Peraga e in particolare alla rievocazione storica che l’associazione “Il Mosaico” realizza da tredici anni in collaborazione con l’Amministrazione vigontina. Nel sito della televisione il concorso “La sagra più bella” ha ottenuto ben 19.755 visualizzazioni risultando tra i più seguiti dell’estate 2012. La seconda classificata è stata la sagra di Bosco di Rubano e la terza quella di Camin.
“Grazie alla collaborazione con Telenuovo – ha detto l’assessore Comacchio – per tutta l’estate l’emittente ha accompagnato i telespettatori nel viaggio tra le varie feste paesane della provincia. I servizi messi in onda hanno permesso al pubblico di vedere e votare la sagra o la festa preferita. Ha vinto un’iniziativa che non rappresenta solo uno stand, ma anche cultura, quindi siamo particolarmente felici di premiare la “Festa di Bonaventura da Peraga” che si è svolta dall’1 al 3 giugno scorso. I miei complimenti vanno soprattutto all’associazione Mosaico che ha organizzato questa meravigliosa rievocazione storica. La sagre e le feste rappresentano un momento di tradizione e identità dove la famiglia e la comunità si riuniscono per stare insieme”.

L’iniziativa è collegata al libretto “Sagre e feste in provincia di Padova”, una pubblicazione che la Provincia di Padova ripropone da sei edizioni con grande successo. L’opuscolo, infatti, è una comoda guida degli eventi locali, delle sagre e delle feste pensata sia per gli abitanti che per i turisti.
“La Festa di Bonaventura da Peraga – ha detto Gabriele Sanguin, presidente di Gens Euganea –  ricorda il fatto storico accaduto nel 1319. In quell’anno, uno dei primi atti di Jacopo da Carrara, capitano del popolo nel padovano, è stato quello di bruciare le terre ai confini della città di Padova. In quella occasione sono stati incendiati il castello difensivo, tutto il frumento e i raccolti della zona. Per il popolo quindi sono stati tempi molto duri”.
L’obiettivo è quello di promuovere tradizioni preziose che vantano origini antichissime e che continuano a costituire un grande richiamo anche per il turismo.
“Si tratta di una grande manifestazione – ha detto il sindaco Tacchetto – perché coinvolge tantissimi ragazzi non solo del comune di Vigonza, ma anche dei Comuni limitrofi. Un momento in cui ci si ritrova insieme per riscoprire il passato coniugandolo con le affinità del presente”. Entusiasmo è stato espresso anche da Loris Bizzotto, presidente dell’associazione “Il Mosaico”: “Il riconoscimento che viene conferito oggi alla “Festa di Bonaventura” lo dedico ai volontari, veri artefici della rievocazione storica. Ogni anno, dietro alle quinte c’è un lavoro immenso sia tra le persone che partecipano come figuranti che quelle che prestano la loro opera fattivamente. Un grazie a tutti di cuore!”

I commenti sono disattivati.