il sole è su PeragaMedievale

il sole è su PeragaMedievale
il sole è su PeragaMedievale

Musici e sbandieratori, giullari e focolieri, danzatori e figuranti, vi aspettano per la prima serata di PeragaMedievale…

Nonostante la pioggia, tutto è pronto per dare avvio alla XVII edizione della manifestazione storica del vignotino. Il Castello dei Da Peraga, aprirà i battenti con l’accampamento contadino già dalle 15:30 con i laboratori presso la bottega del mugnaio.

Dalle 20 spettacoli itineranti e possibilità di stuzzicare l’appetito presso le taberne.

Laboratori, e stand gastronomici resteranno attivi anche in caso di maltempo.

Tutti gli altri spettacoli potranno subire variazioni d’orario ma non vi faremo mancare l’annuale tuffo nel passato.

Venite ad assaporare il medioevo!

 

 

L’epilogo del carro

L’epilogo del carro
L’epilogo del carro

…una rivisitazione della storia mitica di Fetonte che per dimostrare il suo essere divino “rubò” il carro del sole.

Tra luce e oscurità, un incalzante susseguirsi di emozioni ci porterà a scoprire che ogni cosa ha il suo tempo, un tempo per ogni faccenda sotto il cielo.

Un grande bagliore illuminerà la notte di PeragaMedievale. Il fuoco e i Giullari Focolieri di Petracha ci accompagneranno nella storia come ciceroni inediti. A ritroso, torneremo al tempo delle muse e dell’epico carro del sole portato da Apollo.
Personaggi folli, mitici e talvolta fantastici sapranno offrire un evento nell’evento, uno spettacolo nello spettacolo.

Lo spettacolo si terrà in “campo degli spettacoli” per rendere omaggio ai tanti spettatori che da
anni seguono l’avvenimento. Lasciati coinvolgere dallo stupore! venerdì 3 e domenica 5 giugno

 

E sarà il fuoco a narrare queste gesta, sarà la luce a scoprire la verità, sarà la notte a riflettere sulla difficile quiete dell’uomo! Saranno i Focolieri di Petracha a dare un volto a questa storia.

Pellegrini in cammino a PeragaMedievale

Pellegrini in cammino a PeragaMedievale
Pellegrini in cammino a PeragaMedievale

…della Priora vi comincio a dire
che, semplice sorriso e cuor contento,
faceva a sant’Eligio giuramento.
Tonaca elegante aveva indosso
e un bel rosario di corallo rosso

Itinerante ad alto livello vi erano anche i religiosi e religiose: visite ad Limina dei vescovi a Roma, visite pastorali per le diocesi, visite del clero rurale, assistenza alla popolazione e le missioni … Tutto ciò solo per l’attività strettamente religiosa. Talvolta si vedono monaci e chierici che si spostano per fare acquisti per la cattedrale o l’abbazia o per vendere il prodotto delle loro terre. Lo stesso Bonaventura, grande viaggiatore, illustre concittadino, grande figura da riscoprire.

Si torna alla piccola e storica pieve di Santa Maria di Peraga, alla piccola icona bizantina della Madonna di Candia conservata presso l’attuale Chiesa Parrocchiale, tutto ci aiuta a convergere verso il recupero di un passato che PeragaMedievale anno dopo anno sa offrire (vai al tema della festa).